Torna la lotteria Zeinta di borg

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Torna la Lotteria del Commercio Riminese  
Un montepremi ancora più ricco e tante nuove imprese aderenti
– 45 persone hanno trovato lavoro –

Dopo il grande successo della prima edizione 2014, l’associazione Zeinta di Borg, il Fondo per il Lavoro e oltre 200 operatori del commercio riminese per la seconda volta lavorano assieme ad un progetto nato e studiato per aiutare il commercio e chi cerca lavoro. 

E’ la Lotteria del Commercio Riminese!

Il primo premio consiste in mille e cinquecento euro in buoni d’acquisto da 5 euro spendibili all’interno del circuito dei commercianti aderenti, secondo premio 1000 euro, terzo 500 euro, inoltre, 55 premi da 100 euro, sempre in coupon da 5 euro. 
Il vincitore avrà 30 giorni di tempo per riscuotere il premio (secondo il Regolamento italiano delle lotterie) e dovrà necessariamente consumarlo entro il 30 settembre 2015 nel circuito delle imprese aderenti al progetto.

Il 21 aprile il taglio ufficiale del nastro della Lotteria nella sala Energia del SGR di Rimini dove si svolgerà la serata di presentazione del progetto con la presenza del Mons. Luigi Ricci, Vicario Generale della Diocesi di Rimini e dal 22 aprile si potranno acquistare i biglietti.
L’estrazione avverrà il 14 giugno p.v. presso Largo Bordoni (zona Ina Casa) durante la manifestazione ‘Zeinta in Festa’.

Finalità del progetto: Promuovere il commercio riminese e aiutare economicamente il Fondo per il Lavoro e la Diocesi di Rimini che a sua volta investirà e pubblicizzerà il commercio riminese.
Il ricavato andrà alla Caritas che gestisce il “Fondo per il lavoro” che si impegna a dar sostegno all’impresa nei primi mesi di assunzione.
La lotteria del Commercio Riminese è stata ideata e organizzata dai 200 commercianti per sostenere ‘Il Fondo per il Lavoro’, un patto di solidarietà per la dignità di ogni persona nato su iniziativa della Diocesi di Rimini con l’obiettivo di dare sostegno al lavoro di persone in difficoltà proprio perché il lavoro non ce l’hanno. Il Fondo per il lavoro ha individuato due percorsi: aiutare nuove attività imprenditoriali mediante un sostegno misurato nel tempo e aiutare l’inserimento lavorativo in azienda per persone disoccupate e inoccupate con l’assegnazione di borse lavoro. 
(Per ogni altra info sul Fondo per il Lavoro visitare il sito: www.fondoperilavoro.it)

Partecipare significa aiutare tutti, disoccupati, commercianti e cittadini. Insieme per il bene della città, per il lavoro e la ritrovata dignità. 

Lascia un Commento